Nel Centro MYCLINIQUE di Bergamo è possibile richiedere un trattamento con Laser Q-Switched per rimuovere uno o più tatuaggi e le comuni macchie cutanee. Questa tecnologia laser permette infatti di eliminare i tattoo e le ipercromie senza lasciare segni cicatriziali visibili. Grazie ad un'azione selettiva del raggio, il laser Q-Switched agisce esclusivamente sul pigmento di colore senza ledere il tessuto circostante. Per l'appunto, dal laser sono emessi impulsi inferiori a un millisecondo che colpiscono in modo selettivo il solo melanosoma, l'organulo cellulare che contiene la melanina. La lunghezza d'onda del laser può essere di 532 nm o 1064 nm ed è stabilita in base al tipo di colore del tatuaggio o della macchia che si deve trattare.


RIMUOVERE UN TATUAGGIO

Un tatuaggio è essenzialmente costituito da uno specifico cromoforo esogeno ossia del colorante che è direttamente iniettato nella cute. Le singole particelle di inchiostro sono a questo punto fagocitate dai fibroblasti del tessuto dermico che le confinano in modo permanente a livello superficiale della pelle. Proprio la densità e la profondità dell’inchiostro, nonché il colore, sono tra i parametri che il medico estetico deve valutare prima di iniziare le sedute con laser Q – Switched in quanto sono i principali fattori che condizionano il risultato finale di un trattamento per rimuovere un tattoo. Per eliminare un tatuaggio è infatti fondamentale che il raggio del laser sia assorbito direttamente dal pigmento di colore che così facendo si frantuma. In particolare per rimuovere le diverse colorazioni di un tatuaggio si ricorre alla doppia lunghezza d'onda del Q-switched:

1. il laser 1064 nm permette di trattare il colore nero e blu del tatuaggio
2. il laser di 532 nm agisce invece sul rosso e sulle tonalità di rosa del tattoo.

La fototermolisi generata dal laser Q- Switched rende lentamente il tatuaggio meno visibile. I pigmenti superficiali sono rimossi in seguito per via transdermica mentre quelli più in profondità sono eliminati attraverso i fagociti.


IL LASER Q – SWITCHED PER LE MACCHIE CUTANEE

La tecnologia laser Q-switched è particolarmente indicata non solo per rimuovere vecchi tatuaggi ma anche per ridurre l'evidenza di macchie cutanee superficiali di varia natura. Nello specifico, il trattamento consente di eliminare le ipercromie dettate da un invecchiamento della pelle, causate da disturbi di natura ormonale, dall'assunzione di farmaci o patologie endocrine e sistemiche, prodotto di danni dell'esposizione prolungata ai raggi UV. Il laser Q – Switched agisce sui melanosomi, distruggendoli attraverso un processo di fototermolisi selettiva. In una o più sedute è possibile eliminare le macchie della pelle definitivamente e senza ledere minimamente il tessuto circostante. Per le macchie cutanee il medico può utilizzare sia il laser 1064 nm che il 532 nm, scelto a seconda della tipologia di ipercromia presentata dal paziente.


PRIMA DEL TRATTAMENTO

Prima di sottoporsi al trattamento con laser Q- Switched è opportuno che il paziente eviti l'esposizione prolungata al sole e nello specifico ai raggi UV. È inoltre importante non assumere farmaci ad azione fotosensibilizzante.


COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO

Il trattamento di rimozione di un tatuaggio o di un' ipercromia è eseguito in seduta ambulatoriale e senza ricorrere ad una anestesia profonda. In alcuni casi, il medico può optare per l'utilizzo di un anestetico topico sull'area da trattare. Prima di utilizzare il laser Q-Switched, il tessuto cutaneo intorno al tattoo o alle macchie è accuratamente protetto con un gel specifico. A questo punto, dopo aver impostato la lunghezza d'onda più indicata per il trattamento, il medico può procedere con l'applicazione del manipolo sull'area interessata. La seduta medica ha una durata variabile di circa 20/30 minuti e al suo termine il paziente può tornare a casa e riprendere senza problemi le attività quotidiane.


POST-SEDUTE LASER

Per la fase successiva di riepitelizzazione prevista dal trattamento è importante seguire le indicazioni fornite dal medico estetico. In particolare è prescritto l'utilizzo di una specifica crema da applicare sull'area trattata e di evitare di esporre la pelle ai raggi solari. Una prolungata esposizione al sole potrebbe infatti compromettere il risultato finale generando processi di iperpigmentazione cutanea. Per quanto riguarda gli esiti, sarà possibile valutare uno sbiancamento del tatuaggio a ciclo completo di sedute ma un primo cambiamento di colore del tattoo sarà relativamente evidente già dopo circa 8- 20 giorni dal primo trattamento. Per quanto concerne le ipercromie, la totale eliminazione sarà valutabile al termine del trattamento che può contare un numero di sedute da 1 a 4 stabilite a seconda del caso specifico. Tuttavia un netto miglioramento estetico sarà constatabile già dopo circa due settimane dalla prima applicazione del raggio laser. Le sedute con laser Q-Switched hanno cadenza mensile.



Se si desiderano ulteriori informazioni inerenti ai trattamenti con il Laser Q-Switched a Bergamo c/o il Poliambulatorio MYCLINIQUE, in via Bellini, 43 Cap 24129, è possibile contattare il centro telefonando al numero oppure scrivendo nel modulo contatti presente nel nostro sito.

MyClinique