I trattamenti anticellulite, disponibili a Bergamo presso MYCLINIQUE, consentono di migliorare la tonicità e l'aspetto generale della cute, riducendo i comuni inestetismi che la caratterizzano. Senza molti dubbi possiamo definire la cellulite come il nemico numero 1 di tutte le donne. Essa colpisce prevalentemente le zone di glutei e cosce ed è un problema molto diffuso che affligge 9 donne su 10.

 

LA CELLULITE

La cellulite è un’imperfezione della pelle che si presenta con il conosciuto aspetto bucherellato simile a una buccia d’arancia, ma in realtà sta ad indicare un problema più profondo a livello dell’ipoderma: l’ipoderma è un tessuto localizzato al di sotto del derma ed è costituito prevalentemente da una componente adiposa. Nel caso della cellulite, a causa di una alterazione della microcircolazione sanguigna, si produce una disregolazione delle funzioni metaboliche che a sua volta comporta un incremento del volume delle cellule adipose. Tutto ciò in altri termini si traduce in un addensamento di grassi in aree specifiche e circoscritte del corpo come ad esempio le cosce, i fianchi e i glutei.

 

I TRATTAMENTI DI MEDICINA ESTETICA

Per combattere gli inestetismi della cellulite la medicina estetica offre da anni diversi trattamenti che consentono di rispondere alle esigenze estetiche di tutti i pazienti, garantendo risultati ottimali e sicuri.

 

Mesoterapia

La mesoterapia è stata una delle prime tecniche utilizzate per il trattamento della cellulite. Il trattamento consiste nell’iniettare nel mesoderma, la parte mediamente profonda della pelle, alcune sostanze che hanno una funzione vasoprotettiva, lipolitica e drenante, e che quindi inducono lo scioglimento degli eccessi adiposi e stimolano la riattivazione della circolazione. Il trattamento può essere effettuato sia con farmaci allopatici, cioè quelli tradizionali che con farmaci omeopatici, che possono agire in modo più lento, ma che minimizzano il rischio di allergie o di effetti collaterali dei prodotti farmaceutici. La scelta del gruppo di farmaci o di un solo farmaco viene presa dal medico considerando il tipo di cellulite da trattare.

 

Carbossiterapia

Si tratta di un trattamento molto valido per rimediare al problema della cellulite e per l’insufficienza venosa e consiste nell’iniettare a livello sottocutaneo CO2. L'anidride carbonica viene inoculato attraverso aghi molto sottili e si tratta di una somministrazione sicura che neutralizza il rischio di embolia dato che il gas si scioglie immediatamente quando entra in contatto con il sangue. Inoltre un altro rischio che viene eliminato è quello di eventuali reazioni allergiche data la naturalità e biocompatibilità del gas. Sostanzialmente l’azione del CO2 è quella di rompere le cellule adipose in eccesso e favorire un incremento dell’ossigenazione dei tessuti. Ciò determina un evidente miglioramento dell’effetto a buccia di arancia e anche un assottigliamento della silhouette.

 

Endermologie

Il trattamento endermologico è prevalentemente indicato nel caso di una condizione di stasi linfatica. La tecnica viene eseguita attraverso un macchinario che è costituito da due rulli che vengono lasciati scorrere principalmente sugli arti inferiori e sui glutei. I rulli si muovono in senso rotatorio, ed esercitano pressione sulla cute determinando una distensione verticale del tessuto e una redistribuzione del grasso localizzato sotto la cute. Questo tipo di procedura, simile ad un “pizzicamento” del tessuto consente di riattivare la circolazione e riattivare il drenaggio linfatico. Sostanzialmente si tratta di un massaggio connettivale eseguito attraverso un macchinario e che determina un’azione sia sistemica che locale. In questo tipo di tecnica è fondamentale il ruolo dell’operatore che la svolge, per questo motivo bisogna scegliere con cura a chi rivolgersi. Inoltre trattandosi di una soluzione che interviene contemporaneamente su diverse parte del corpo, è necessaria un’analisi medica e clinica completa, che comprenda uno studio complessivo del paziente, senza trascurare patologie che in apparenza possono essere valutate di scarsa importanza. Dunque occorre effettuare una accurata valutazione clinica linfologica per poter elaborare dei cicli personalizzati ( 20-30 sedute, una alla settimana) e garantire risultati soddisfacenti.

 

Idroelettroforesi

L’idroelettroforesi è un trattamento che permette di infiltrare negli strati profondi della pelle alcuni principi attivi utili per combattere la cellulite, ma senza l’uso di aghi. Questa tecnica infatti prevede che i principi attivi siano miscelati in un gel elettroconduttivo che quando sarà stimolato dall’azione di un roller, rilascerà i principi attivi che penetreranno in profondità. Questa tecnica risulta essere molto utile soprattutto per soggetti che hanno la fobia degli aghi.

 

Lecilisi

Si tratta di una tecnica relativamente recente che sostanzialmente consiste nell’iniettare a livello del mesoderma un farmaco allopatico, ossia fosfatidilcolina. La fosfatidilcolina è una sostanza lipolitica, la cui azione principale consiste nello sciogliere i grassi, in questo modo è possibile ridurre lo spessore della componente adiposa. Proprio per il suo effetto lipolitico, questo trattamento è maggiormente indicato in soggetti manifestano una componente importante di tessuto adiposo perché nel caso in cui il tessuto adiposo fosse poco presente con l’utilizzo di questa tecnica potrebbero presentarsi avvallamenti. In linea generale, per ottenere buoni risultati sono necessarie almeno 10 sedute con cadenza settimanale. Subito dopo il trattamento si può presentare un arrossamento o una sensazione di bruciore che tende a sparire entro qualche ora dall’iniezione. È preferibile non effettuare il trattamento in caso di cute infiammata inoltre dopo il trattamento è consigliabile non indossare indumenti stretti per due-tre giorni.

 

Pressoterapia

La pressoterapia è una tecnica che è si è sviluppata nell’ambito estetico circa 15 anni fa, suscitando un grande interesse e riscuotendo un enorme popolarità. Questa tecnica consiste nell’applicazione di una pressione sulle aree da trattare attraverso l’ausilio di un apposito macchinario. L’apparecchiatura è formata da una serie di cuscinetti che vengono avvolti intorno alle zone prescelte per il trattamento. L’azione di questi cuscinetti consiste nel gonfiarsi e sgonfiarsi determinando in questo modo un movimento di compressione che va dal basso verso l’alto. Tale pressione comporta una stimolazione o una riattivazione del sistema circolatorio e del sistema linfatico ciò consente il miglioramento di inestetismi causati da ritenzione di liquidi, come cellulite. La tecnica della pressoterapia consente il trattamento degli arti inferiori e degli arti superiori ma in casi più rari il trattamento può essere eseguito anche a livello ventrale e addominale. Si tratta di una procedura relativamente semplice. Il primo passo consiste nel far accomodare il paziente su un lettino adeguato, dopodiché il terapista dovrà posizionare gli appositi cuscinetti sulle aree da trattare e collegare questi ultimi alla macchina elettronica che ne regola la pressione. Una tradizionale seduta di pressoterapia ha la durata media di 30-50 minuti. Questo trattamento è controindicato in caso di difficoltà cardiache, flebite, lesioni cutanee, insufficienza arteriosa periferica, neuropatia e gravidanza.

 

Radiofrequenza

Questa tecnica prevede l’utilizzo di una sonda che viene passata sulla zona da trattare mentre emette radiofrequenze. Il calore produce una modificazione del tessuto, che è indotto a metabolizzare il grasso in eccesso. Come si può notare i modi per contrastare efficacemente “il male” della cellulite sono molteplici, la scelta dipenderà da una serie di elementi quali: il tipo di pelle del paziente, lo stadio della cellulite e le preferenze del soggetto in relazione a fattori come ad esempio le tempistiche di esecuzione del trattamento e la durata della sua efficacia.

 

Se si desiderano ulteriori informazioni inerenti alla medicina estetica per i trattamenti anticellulite a Bergamo c/o il Poliambulatorio MYCLINIQUE, in via Bellini, 43 Cap 24129, è possibile contattare il centro telefonando al numero oppure scrivendo nel modulo contatti presente nel nostro sito.

MyClinique