Il peeling, disponibile a Bergamo presso MYCLINIQUE, è un trattamento di medicina estetica utile per ottenere una cute luminosa e più sana. La nostra pelle vive continuamente un processo di trasformazione. Infatti l’attività costante delle cellule del derma comporta quotidianamente la sostituzione di 3-4 grammi di cellule morte. Questo processo di rigenerazione cellulare può essere sostenuto e velocizzato grazie all’utilizzo di diverse tecniche di medicina estetica, una di esse è il peeling chimico.

 

TIPI DI PEELING

Attualmente il peeling chimico è uno dei trattamenti più utilizzati e sicuri per il benessere della pelle. Se tradotto letteralmente il termine peeling significa “pelare”. Tale significato letterale rimanda ad uno dei principali aspetti del peeling che consiste appunto nell’applicare sulla pelle una sostanza chimica che ha proprietà esfolianti e che quindi permette in primo luogo la rimozione delle cellule morte e superficiali e poi successivamente la rigenerazione cellulare. Quindi la prima azione del peeling riguarda l’eliminazione delle cellule vecchie che rendono la pelle del viso spento e opaco e quindi il conseguente ricambio cellulare. La seconda azione invece consiste nel fatto che il peeling è in grado di provocare un processo infiammatorio che comporta una maggiore stimolazione dei fibroblasti che a sua volta induce una maggiore produzione di elastina e di collagene, il che aiuta a restituire alla pelle luce e vitalità. Questo tipo di trattamento dunque determina un duplice effetto, da un lato interviene a livello superficiale e dall’altro ad un livello più profondo. Proprio in base al livello di intervento si possono distinguere diversi tipi di peeling: peeling superficiale, peeling medi e peeling profondi.

 

Peeling superficiale

Con questo tipo di peeling si va ad agire soltanto a livello superficiale ed esso è indicato per inestetismi quali l’acne, rughe superficiali, esiti cicatriziali e problemi relativi alla pigmentazione. Nel caso dei peeling superficiali vengono utilizzati prevalentemente gli Alfa Idrossiacidi (AHA) come ad esempio l’acido glicolico. L’acido glicolico deriva dalla canna da zucchero ed è molto utilizzato nei trattamenti estetici per la sua capacità di eliminare le cellule morte o danneggiate e quindi di restituire una pelle più fresca e luminosa. Inoltre questo tipo di peeling va anche a stimolare la produzione di collagene e di elastina che favoriscono una maggiore idratazione. Un altro AHA comunemente utilizzato nei peeling superficiali è l’acido mandelico, derivato dalle mandorle. Questo agente esercita sulla pelle un’azione molto leggera ancora più delicata dell’acido glicolico. I peeling superficiali vengono effettuati anche con l’acido salicilico appartiene al gruppo dei beta idrossi acidi. Il principale effetto di questo agente è l’eliminazione delle cellule morte: per questo viene utiluzzato in particolare, per snellire lo strato superficiale e per migliorare i problemi relativi all’acne. L’acido salicilico viene spersso utilizzato insieme acido lattico, resorcinolo e alcol. Tale combinazione costituisce un peeling con una forte azione schiarente e lisciante e pertanto molto appropiato per ridurre la visibilità di macchie scure.

 

Peeling di media profondità

Questo secondo tipo di peeling oltre che una necrosi dell’epidermide (come il peeling superficiale) causa anche necrosi del derma papillare, ciò lo rende idoneo in caso di acne nodulocistica, esiti cicatriziali dovuti ad acne o varicella e rughe di media profondità. Uno degli agenti più utilizzati per i peeling di media profondità è l’acido piruvico.

 

Peeling profondo

In modo facilmente intuibile questo ultimo tipo di peeling è quello che agisce sulla pelle in modo più profondo causando una necrosi anche del derma papillare e del derma reticolare. Questo trattamento viene utilizzato per intervenire su rughe molto marcate e esiti cicatriziali. L’acido TCA viene utilizzato sia per peeling medi che per peeling profondi a seconda della percentuale e spesso in associazione con altri acidi. Infine l’acido fenolico è probabilmente l’agente che agisce a livello più profondo di fatti consente un completo ringiovanimento della pelle ma allo stesso tempo viene utilizzato solo nei casi più estremi a causa delle complicanze che può comportare.

 

SCEGLIERE IL TIPO DI PEELING

Come è stato descritto in precedenza ciascun tipo di peeling è indicato a seconda del problema che si desidera trattare. In linea generale i peeling più superficiali sono consigliati per pelli ancora giovani sulle quali è sufficiente intervenire in modo molto leggero, mentre invece per pelli che si mostrano più danneggiate è preferibile un trattamento più forte con un peeling medio o profondo.

 

PRE-TRATTAMENTO

Nelle due settimane che precedono il peeling, sarà importante effettuare una fase preparatoria nella quale la pelle viene appunto preparata per il successivo trattamento attraverso l’utilizzo di prodotti specifici. Per far ciò vengono utilizzati prodotti che contengono acido glicolico e altri alfa idrossiacidi di modo tale da poter velocizzare la formazione del nuovo strato epiteliale e facilitare il risanamento della pelle una volta concluso il trattamento. Altro aspetto importante è l’applicazione di sostanze depigmentanti che impediscono alla melanina di legarsi alla superficie della pelle e in così fanno in modo che ci siano meno possibilità che compaiano iperpigmentazioni dopo il trattamento. Un’altra indicazione riguarda il fatto che nella settimana precedente al trattamento è consigliabile evitare cerette, creme depilatorie e trattamenti con la luce pulsata. Inoltre se si è soliti soffrire di herpes, sarebbe opportuno effettuare una cura preventiva con l’antivirale.

 

 

IL TRATTAMENTO

La soluzione verrà applicata sul viso mediante un pennello o un batuffolo di cotone. La durata del trattamento sarà decisa dal medico che monitorizzerà continuamente le reazioni della pelle. L’applicazione della soluzione potrà causare una sensazione di pizzicore la cui intensità può variare a seconda del tipo di peeling che si sta eseguendo, per questo motivo dopo il trattamento si è soliti applicare sul viso una lozione lenitiva. Per potere beneficiare dei risultati di questo trattamento è necessario un ciclo di 3-4 sedute distanziate 20 giorni l’una dall’altra.

 

POST-TRATTAMENTO

Tra una seduta e l’altra è bene osservare una serie di direttive: Lavare la pelle in modo delicato e con un detergente leggero. Utilizzare prodotti emollienti. Fare uno scrub per preparare la pelle al successivo trattamento. Quando il ciclo di sedute sarà terminato la pelle apparirà desquamata e sarà più sensibile per questo sarà necessario continuare ad applicare creme protettive per un periodo variabile che va dai 4-12 giorni. Questo periodo corrisponde al tempo di guarigione ovvero al tempo necessario per la formazione del nuovo strato di pelle che varia anche a seconda del tipo di peeling eseguito. Un’altra indicazione fondamentale da seguire è evitare l’esposizione al sole ed applicare creme solari protettive con SPF 50+ per circa un mese. Tale necessità di proteggersi dai raggi solari è il motivo per il quale questo tipo di trattamento viene effettuato quasi esclusivamente nei periodi autunnali ed invernali.

 

EFFETTI INDESIDERATI E CONTROINDICAZIONI

In linea generale è abbastanza infrequente che a seguito di un peeling chimico si verifichino dei gravi problemi. Ad ogni modo nei giorni che seguono il trattamento si può osservare rossore e talvolta anche gonfiore o eritemi ma questi effetti tendono ad affievolirsi in poco tempo. In caso di peeling di media o elevata profondità c’è un blando rischio di infezioni o esiti cicatriziali.

 

I RISULTATI

Tutti i tipi di peeling consentono di ottenere un miglioramento evidente dello stato della pelle che attraverso un processo di rigenerazione può tornare ad essere morbida, luminosa e fresca.

Se si desiderano ulteriori informazioni inerenti alla medicina estetica per il trattamento di peeling chimico a Bergamo c/o il Poliambulatorio MYCLINIQUE, in via Bellini, 43 Cap 24129, è possibile contattare il centro telefonando al numero oppure scrivendo nel modulo contatti presente nel nostro sito.

MyClinique