I trattamenti laser per l'eliminazione dei condilomi sono disponibili a Bergamo presso il centro MYCLINIQUE. Con il termine condilomi si definiscono lesioni virali che si manifestano come escrescenze molli e carnose che compaiono prevalentemente nell'area genitale e anale. Queste manifestazioni sono il risultato di un'infezione virale causata dal papilloma virus umano (HPV). Si tratta di una patologia contagiosa che viene trasmessa prevalentemente per via sessuale o mediante l'interazione con luoghi infetti come bagni, piscine o palestre. Per la loro forma spesso vengono anche chiamate cresta di gallo, formazioni verrucose che tendono poi ad assemblarsi insieme fino ad assumere una forma simile ad un cavolfiore. Per la loro tipica localizzazione talvolta sono definite verruche genitali, ed è bene precisare che colpiscono sia gli uomini che le donne. Negli uomini le aree maggiormente colpite sono: il glande, sotto il prepuzio, sullo scroto e intorno all'ano; invece nelle donne: la vulva, il collo dell'utero e la parte inferiore della vagina. Hanno un periodo di incubazione che può andare da 1 a 6 mesi, dopodiché l'infezione si manifesta apertamente. Inizialmente si presentano come piccoli rilievi granulosi: in una seconda fase tendono a crescere di dimensioni e ad assumere un colore rossastro.

 

CARATTERISTICHE DEI CONDILOMI

Tendenzialmente i condilomi sono asintomatici non causano dolore (anche se possono dare prurito e fastidio) e in se per sé non costituiscono un problema di salute anche se possono andare in contro ad evoluzioni pericolose. In effetti negli ultimi anni si è volta l'attenzione verso una particolare correlazione tra la presenza di condilomi e l'insorgere del cancro. Il fattore che sembrerebbe implicato nello sviluppo di un'evoluzione cancerogena è il tipo di papilloma che ha determinato l'infezione, in particolare i tipi 16 e 17 riportano i più alti livelli di correlazione con in cancro. Dato che si tratta di una malattia che si trasmette per via sessuale, la promiscuità nella vita sessuale incrementa il rischio di contrazione, tale rischio può ovviamente essere ridotto con l'utilizzo di profilattici. Inoltre anche la compresenza di una malattia immunodepressiva incrementa la possibilità di contrarre l'infezione.

 

DIAGNOSI

La diagnosi viene effettuata prevalentemente attraverso un'osservazione clinica. Alcuni medici effettuano l'esame per la ricerca delle verruche genitali utilizzando l'acido acetico. Questa procedura è però riservata alle mucose interne femminili, mentre per quanto riguarda le aree esterne è sufficiente un utilizzare degli strumenti di ingrandimento con un'illuminazione dermatologica, o un colposcopio. La conferma può avvenire attraverso un esame istologico che però generalmente viene richiesto quando di sospetta la possibilità di qualcosa di più grave.

 

TRATTAMENTO LASER

Come abbiamo detto i condilomi in quanto tali non rappresentano una manifestazione pericolosa ma sicuramente la loro presenza non è piacevole. Pertanto la loro rimozione è quasi sempre necessaria. In relazione al trattamento di condilomi, anche se può sembrare una considerazione banale, prima si interviene e migliori possono essere i risultati. Se infatti, vengono scoperti precocemente possono essere trattati con una terapia topica che prevede l'applicazione di una crema, un gel o un altro tipo di prodotto sulla verruca. Ma se la diagnosi non viene fatta in modo tempestivo è allora necessario intervenire con tecniche ablative che prevedono l'eliminazione fisica della verruca. Una delle più utilizzate metodiche ablative è il trattamento con laser. La tecnologia laser è ormai ampiamente diffusa da circa 30 anni in vari ambiti medici ed uno si questi è proprio la rimozione dei condilomi. Esistono diverse tipologie di laser in questo caso quella che viene prevalentemente utilizzata è il laser CO2, che viene preferito per la sua versatilità e e per la sua elevata manovrabilità che lo rende molto adatto per raggiungere aree profonde e delicate. Il meccanismo d'azione del laser CO2 riguarda l'emissione di una radiazione infrarossa continua o pulsata che è viene assorbita dall’acqua delle cellule, che vengono vaporizzate. Il laser CO2 va quindi a colpire l’acqua contenuta all’interno delle cellule, senza provocare danni o ustionare i tessuti circostanti.

 

INDICAZIONI AL TRATTAMENTO

Esistono diverse tecniche utili per il trattamento dei condilomi e ciascuna risulta più adatta a determinate situazione. Nel caso specifico della terapia con laser, essa risulta essere particolarmente utile per trattare condilomi di grandi dimensioni, o quelli che sono localizzati in siti molto profondi che sarebbero difficilmente raggiungibili con altre metodologie.

 

PRE-TRATTAMENTO

Prima del trattamento con laser Co2 è consigliato evitare l'esposizione al sole o a lampade UVA e non assumere farmaci che incrementano lo fotosensibilità della pelle. Inoltre è importante riportare l'eventuale tendenza a formazione di herpes labiali. Nel caso in cui il soggetto fosse predisposto alla comparsa di herpes è necessario procedere con una terapia profilattica antierpetica. Nel caso in cui fosse in atto un'infezione virale, micotica o batterica non è possibile proseguire con il trattamento.

 

IL TRATTAMENTO

Prima di procedere con il trattamento vero è proprio è necessario individuare con precisione dove sono localizzati i condilomi da rimuovere. Il trattamento viene eseguito in un contesto ambulatoriale e per la sua esecuzione non è obbligatorio l'uso di anestesia anche se viene spesso utilizzata una crema anestetica per ridurre eventuale fastidio. La procedura consiste sostanzialmente nel passare la sonda laser sulle aree oggetto del trattamento, in questi siti la sonda produrrà luce e calore, per questo motivo durante il trattamento si potrà avvertire sulla pelle una sensazione di calore ed un lieve bruciore. Le sedute durano mediamente 30 minuti.

 

POST-TRATTAMENTO

Uno dei fattori che contribuisce a determinare il fastidio post-operatorio è la quantità di condilomi rimossi, chiaramente più tale numero è alto maggiore sarà il dolore postoperatorio. In linea generale i pazienti ritornano alle attività personali e lavorative dopo pochi giorni, anche se quotidianamente devono eseguire le medicazioni. Il processo di guarigione di solito si conclude nell'arco di 6 settimane. Fino a completa guarigione la paziente viene monitorato circa ogni due settimane, in seguito il controllo verrà eseguito ogni 6 mesi e poi una volta all'anno, soprattutto perchè si tratta di una patologia con un elevato rischio di recidiva pertanto la frequenza dei controlli può aiutare ad intervenire tempestivamente qualora il fenomeno compaia nuovamente.

 

CONTROINDICAZIONI

Il trattamento con laser CO2 è controindicato nei seguenti casi:

  1. Infezione da herpes virus;

  2. gravidanza o allattamento;

  3. se il soggetto è sottoposto ad una lunga terapia di cortisone;

  4. se il soggetto è affetto da dermatite o malattie del collagene;

  5. malattie autoimmuni.

È molto rara la possibilità che insorgano delle complicazioni importanti dopo questo tipo di trattamento, ad ogni modo i problemi più probabili possono essere gonfiore, edemi e arrossamenti. Inoltre sulle aree trattate possono formarsi delle crosticine che però fanno parte del processo di guarigione delle microferite inferte dal laser. La possibilità di sviluppare un'infezione può essere una conseguenza del grattamento delle croste.

 

RISULTATI

Attraverso la laserterapia è assicurata la rimozione completa e sicura dei condilomi ma è importante ricordare che eliminarli non significa curare l'infezione e quindi rimuovere il virus, dunque nonostante l'intervento riesca perfettamente, non può però assicurare la protezione da recidive.

 

VANTAGGI DEL TRATTAMENTO

Alcuni dei vantaggi della terapia laser rispetto alle tecniche di ablazione tradizionali sono che il trattamento permette una guarigione completa senza lasciare esiti cicatriziali, riduce la risposta infiammatoria ed anche la possibilità di sanguinamento. Inoltre il periodo di convalescenza è più breve e consente una rapida ripresa delle attività quotidiane.

Se si desiderano ulteriori informazioni inerenti alla medicina estetica per il trattamento laser dei condilomi a Bergamo c/o il Poliambulatorio MYCLINIQUE, in via Bellini, 43 Cap 24129, è possibile contattare il centro telefonando al numero oppure scrivendo nel modulo contatti presente nel nostro sito.

MyClinique